Rimborso spese viaggio per studenti pendolari

Che cos'è:
Gli studenti pendolari residenti a Senorbì che frequentano la Scuola Secondaria Superiore hanno diritto a un rimborso parziale delle spese di viaggio sostenute per il raggiungimento delle sedi scolastiche.
Sono destinatari del rimborso gli studenti pendolari della Scuola Secondaria Superiore, residenti nel Comune di Senorbì, che utilizzano per recarsi a scuola mezzi di trasporto pubblici. 
Nel caso di utilizzo di mezzi di trasporto privati, il rimborso potrà essere erogato in mancanza o carenza di servizio pubblico, situazione che verrà valutata dal Responsabile del Servizio.

Requisiti:
Possono chiedere il rimborso gli studenti residenti nel Comune di Senorbì in possesso dei seguenti requisiti:
a) Iscrizione e frequenza nell’anno scolastico cui si riferisce il rimborso di una classe presso Istituti di Istruzione Secondaria ed Artistica, ivi compresi i Conservatori di Musica, pubblici e privati, questi ultimi purché abilitati a rilasciare titoli di studio riconosciuti dallo Stato;
b) non aver beneficiato e usufruito di contributi concessi allo stesso titolo da qualsivoglia Ente Pubblico;
c) reddito Isee (indicatore della Situazione Economica Equivalente) del nucleo familiare inferiore al limite stabilito dalla Giunta Comunale
 
Sono esclusi :
gli studenti dei Corsi di Formazione Professionale Regionale ad eccezione degli studenti che in tali corsi assolvono l’obbligo scolastico e gli studenti che frequentano in un altro Comune corsi di studi che sono presenti in Istituti Superiori presenti nel territorio di Senorbì.
 
I criteri per l’erogazione del rimborso spese viaggio sono quelli previsti dalla normativa regionale e approvati con deliberazione della Giunta Regionale n. 5/6 del 03/02/2000, ed in particolare:
  1. il rimborso sarà in ogni caso commisurato al percorso necessario a raggiungere la scuola, dello stesso indirizzo di studi, più vicina al comune di Senorbì;
  2. il rimborso erogato sarà pari a quello del mezzo di trasporto più economico che è possibile utilizzare per raggiungere la sede della scuola frequentata;
  3. Il rimborso delle spese sostenute da alunni per viaggi con mezzo privato sarà possibile in mancanza o carenza di quello pubblico e l’importo del rimborso riconosciuto sarà pari a quello del mezzo pubblico.
Come:
La domanda di rimborso spese viaggio potrà essere presentata dallo studente se maggiorenne o da uno dei genitori o da chi ne fa le veci se lo studente è minorenne. I richiedenti dovranno utilizzare i moduli appositamente forniti dagli uffici.
Le domande devono essere presentate nei termini stabiliti annualmente con bando approvato dal Responsabile del Servizio Amministrativo. 
Per l'anno scolastico 2018/2019 il termine per la presentazione delle domande è fissato al 13 dicembre 2019.

Dove:

UFFICIO PUBBLICA ISTRUZIONE, CULTURA, BIBLIOTECA E SPORT  Via Lonis, n. 34

 

ORARI  DI APERTURA AL PUBBLICO: 

Mattina: Lunedì/Giovedì dalle 09:30 alle 13:30
             Martedì/Mercoledì/Venerdì dalle ore 09.30 alle ore 12.30
Pomeriggio: Lunedì e Giovedì dalle 15:30 alle 17:30

Responsabile del procedimento : Alice Zanetti Telefono: 070/98012320  email azanetti@comune.senorbi.ca.it
Responsabile del Servizio Amministrativo : Dott. Alessandro Pireddu - Telefono 070/98012304

 Documentazione richiesta :

1. domanda redatta sul modello fornito dagli uffici  Modulo richiesta rimborso spese viaggio
2. Abbonamenti, biglietti di viaggio o altra documentazione comprovante le spese effettivamente sostenute. 
3. Certificazione ISEE in corso di validità;
4. Fotocopia di un documento d’identità in corso di validità di chi sottoscrive la domanda.
Per il calcolo dell’ ISEE le famiglie possono rivolgersi gratuitamente ai  Centri C.A.F. presenti 
a Senorbì. 

 

Normativa:

- La legge Regionale n. n. 31 del 25.06.1984 “Nuove norme sul diritto allo studio e sull’esercizio delle competenze delegate”

- la Deliberazione della Giunta Regionale n. 5/6 del 03/02/2000 avente ad oggetto “Aggiornamento e adeguamento dei Criteri e modalità di attribuzione delle sovvenzioni sul diritto allo studio già approvati con deliberazione della G.R. n.12/27 del 26/03/1996 e pubblicati nel B.U.R.A.S. n.14 del 30/04/1996” e l’allegato A) contenente “Legge Regionale n.31/1984 e n.25/1993: criteri e modalità di applicazione a norma dell’art.40 della L.R. n.40/1990”;

- la delibera approvata annualmente dalla Giunta Comunale 

torna all'inizio del contenuto